La salsa dolce di fine estate

settembre 19, 2007

Crema di pesche e cacaoEccomi qui ad affrontare le pesche trascurate ieri.

Questa simil-marmellata mi piace troppo, la metto ovunque posso, nello yogurt, sulla crema pasticcera, sulla panna cotta, sul gelato, ma la goduria più assoluta è al cucchiaio, direttamente dal barattolo. Ci andrebbero le mandorle, questa volta, per investire bene un pò di nocciole avanzate dai tartufini, più pochi grammi di nocciole in granella rimasti dalla decorazione di una torta, ci ho messo: mandorle pelate, mandorle non pelate, nocciole in granella, nocciole intere!

Ingredienti:

Pesche molto mature circa 4 kg

Zucchero gr 750

Mandorle e/o nocciole gr 300

Cacao amaro equo gr 100

Rum o altro distillato a piacere un bicchiere

Procedimento: passare al passaverdura manuale le pesche tagliate a pezzetti (se non ne avete voglia fate col frullatore, ma vi verrà una cremazza appiccicosa invece dell’ originale, a goduriosissimi micropezzettini. Metterle in una pentola capace, aggiungere buona parte dello zucchero e cominciare a far cuocere. Nel frattempo tritare con lo zucchero rimasto la frutta secca. Aggiungere il trito alle pesche, aggiungere il cacao e continuare a far bollire finchè la consistenza è di vostro gusto. A me piace piuttosto fluida, quindi faccio bollire solo una decina di minuti. Fuori dal fuoco , aggiungere il rum, mescolare, assaggiare, correggere di rum e cacao seguendo l’ intuito. Versare la crema in vasetti di vetro, chiuderli bene e sterilizzarli a bagnomaria per 20-30 minuti. Non essendo una vera e propria marmellata, per la minore concentrazione di zucchero, il vasetto una volta aperto va tenuto in frigo e consumato entro breve tempo. L’ ho tenuta fino ad un anno e non si è rovinata, oltre non so!

2006-9-290.jpg

Annunci